Al via i corsi dell’Avviso 25 per gli iscritti all’ITS Fondazione Albatros di Messina

adminNews CorsiLeave a Comment

Hanno preso ufficialmente il via mercoledì 19 Giugno i due corsi della Fondazione ITS Albatros legati all’Avviso 25. Ad accogliere gli studenti, ai quali peraltro era già stato dato nei giorni scorsi il benvenuto dal presidente Paolo Bitto, gli insegnanti di Informatica, Antonino Longo Pinnolo, e Sicurezza sui luoghi di lavoro, Matteo Bottari.

Abbiamo scelto di incontrare insegnanti e studenti per “movimentare” la prima giornata fra i “banchi di scuola” e comprendere quali sono aspettative e emozioni legate a questi percorsi.

Il professor Antonino Longo Pinnolo nella vita è un funzionario universitario che si occupa di innovazione tecnologica ed è entrato quest’anno a far parte della squadra dell’ITS Albatros. Da lui gli studenti apprenderanno nozioni di base sull’informatica in generale, sugli applicativi office automation con particolare attenzione a Word ed Excell.

<<Quando entreranno nel vivo delle 60 ore previste per questo modulo – ha spiegato il professore Longo Pinnolo – i ragazzi avranno modo di toccare con mano piccole board che avranno studiato quando tratteremo le reti informatiche applicate all’agricoltura di precisione, cioè quelle “board”, appunto, che danno la possibilità, attraverso sensori informatici, di monitorare dati fisici (come temperature, umidità, pressione…) e sulle basi dei risultati fare lavorare degli attuatori>>.

Appartiene al gruppo storico dei professionisti che insegnano da sempre ai ragazzi dell’ITS Albatros, il professor Matteo Bottari, che fu, fra l’atro, colui che suggerì ai soci fondatori di attuare dei moduli dedicati all’argomento della Sicurezza nei luoghi di lavoro.

<<Dalle 10 ore dedicate inizialmente all’argomento – ha spiegato – si è arrivati oggi a 40 ore. Con questi numeri, già il corso dì per sé offre uno sbocco lavorativo importante poiché si vengono a creare figure professionalmente preparate nella gestione del processo di miglioramento della sicurezza in ambito lavorativo dell’azienda. Infatti, nel corso si trattano argomenti inerenti la conoscenza dei pericoli e la prevenzione dei rischi in ambito aziendale, le normative, gli obblighi e gli adempimenti previsti per le varie figure individuate dal DLgsvo 81/08. La conoscenza di argomenti in questo settore è sicuramente un valore aggiunto all’offerta lavorativa ed al curriculum che l’allievo può presentare alla fine del corso>>.

Dei 40 ragazzi iscritti, 20 sono quelli che a breve penderanno il “largo” alla volta del comprensorio pattese ed proprio da loro che iniziamo la nostra conoscenza.

Sabrina Pocorobba: <<Ho visto l’esistenza del corso su Facebook, mi ha incuriosita e l’ho scelto perché spero di allargare le mie vedute nel settore agroalimentare e dare nuovo impulso alla mia vita>>.

Pietro Reni: <<Sono un neo diplomato della Scuola superiore turistica patti. Ho scelto l’ITS perché mi è sembrato quello più “pregno” di contenuti inerenti alle nuove tecniche di trasformazione degli alimenti e al contempo quello che offriva più possibilità di comprendere le materie prime, i produttori e la commercializzazione dei prodotti finiti, tutto allo stesso tempo>>.

Tindaro Bari:<<Come ben vede rispetto ai miei colleghi studenti, potrei definirmi un “fuori quota” ed in parte è stato proprio questo divario, questa voglia di azzerarlo in un certo senso, che mi ha spinto a scegliere di frequentare il corso dell’ITS Albatros. Nella vita sono imprenditore, agricoltore e ristoratore. Ma poiché non si smette mai di imparare, ho scelto di rimettermi in gioco ance se mancava dai banchi di scuola da ben 23 anni>>.

Antonio Lembo: <<Nella vita ho fatto diversi mestieri ma mi appassiona da sempre il setore Agroalimenare e le possibilità che offre. Da questo corso mi aspetto di avere una valida formazione nel settore delle nuove tecnologie agroalimentari>>.

E tre sono invece i volti sorridenti che abbiamo scelto per la “sezione di Messina.

Giusi: <<Conosco l’ITS da molti anni perché vi collaborano sempre alcuni amici miei. Con questo corso mi auguro di mettere a frutto i mei 25 anni di lavoro nel ramo gastronomico e aprire nuovi orizzonti al mio presente lavorativo>>.

Claudio Mucari: <<Sono un perito agrario con studi in Scienze agrarie tropicali e sub tropicali, ma ho anche competenze in campo gastronomico (in particolar modo sulla sala e sul vino). Ho scelto questo corso per approfondire le mie conoscenze e mettere a frutto, al termine dell’ennesimo percorso di studio, le mie esperienze pregresse e quelle future>>.

Francesca Merlino: <<Mi sono diplomata quest’anno all’IIS Antonello di Messina. Conoscevo questo corso per averlo in certo qual modo “Vissuto” con stage e esperienze formative. Non si trattava di scegliere se studiare o meno, si trattava di scegliere una via per completare il mio percorso. I miei insegnanti mi hanno incoraggiata, Instagram, dove ho appreso del bando di partecipazione, ha fatto il resto>>. Non ci resta che fare i migliori auguri di “buon inizio anno” a questi studenti che per il loro futuro hanno fatto la scelta di non scommettere alla cieca, ma di affidarsi alla certezza di una formazione Superiore seria, professionale e variegata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *