L’ASSOCIAZIONE PROVINCIALE CUOCHI MESSINA PRONTA AL TOUR DE FORCE CATANESE: DAL CONGRESSO FIC A QUELLO URCS PASSANDO DA CIBO NOSTRUM, TUTTI GLI IMPEGNI DELLA SQUADRA MESSINESE

adminNews1 Comment

Foto L’ASSOCIAZIONE PROVINCIALE CUOCHI MESSINA

Una sorta di tour de force quello che dal 30 Marzo al 2 Aprile prossimi, vedrà i soci dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina, impegnati nell’ambito degli eventi organizzati in concomitanza con il Congresso regionale URCS e con quello Nazionale della FIC dal tema “Il Gusto in scena”, inseriti all’interno di “Cooking Fest, salone dell’enogastronomia e delle tecnologie per la cucina”, manifestazione promossa proprio dalla Federazione italiana cuochi. Si comincia venerdì 30 Marzo all’interno del centro fieristico le Ciminiere di Catania (piazzale Rocco Chinnici) dove l’Associazione NonSolo Cibus e il mastro panificatore Francesco Arena, allestiranno per gli ospiti il tradizionale “Angolo del Salumiere”.

Altro appuntamento con le delegazioni dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina, sarà sempre sabato, quando alle 16:30, andrà in scena il laboratorio “Pesce azzurro e molluschicoltura: sostenibilità e salute per l'alimentazione del futuro che vedrà come relatori Salvatore Ruello e Lillo Mangraviti, rispettivamente presidente e vice presidente della cooperativa Lago Grande e Giovanni Arena amministratore della SACOM (società che si occupa di depurazione e distribuzione dei mitili). Durante il talk, che s’inquadra nel tema “La salute è a tavola, i cuochi siciliani custodi delle tradizioni preparano un futuro sostenibile”, scelto per il suo 36.mo congresso dall’URCS, sarà affidata allo chef Alessandro Greco la realizzazione dei due piatti dimostrativi.

Essendo Messina centro dalla vocazione marinara ed essendo i mitili fra le tipicità meglio rappresentate nella tradizione gastronomica cittadina, è stato naturale per la presidente dell’Associazione Rosaria Fiorentino suggerire ai soci il tema “molluschi”, che sarà anche oggetto dell’aperitivo che in serata i cuochi APCM offriranno agli ospiti presenti, la stessa sera.

Si continua il 31 Marzo con l’ottava edizione di Cibo Nostrum, la grande festa della cucina Italiana, che per la prima volta si svolgerà a Catania, nel suggestivo scenario di Villa Bellini, dove i cuochi dello Stretto avranno a disposizione ben 13 postazioni per deliziare i palati degli ospiti presenti.

In particolare saranno impegnati: Francesco Arena (Panificio Masino Arena fornai dal 1939 di Messina), postazione 98, con il piatto “Ora vediamo hot” (panino ai cereali con un formaggio delle Madonie aromatizzato al miele di Claudio Meli e granella di pistacchio, pancetta croccante di suino nero dei nebrodi e salsa al basilico); Franco Agliolo (Ristorante Ambrosia di Sant'Agata di Militello), postazione 96, con il piatto “Baccalà, finocchi e arance”; Natale Laganà (Panificio Laganà), postazione 103, con il piatto “Cestino di Focaccia Messinese”; Lillo Freni (Pasticceria Freni Messina), postazione 91, con il piatto “Pignolata messinese”; Katia Zanghì (Fondazione ITS Albatros) postazione 100, con il piatto "Marzo siciliano " (Sformatino di fave e piselli  con salsa di pecorino siciliano e croccante di Tumminia); Umberto Caruso (Ristorante Timalú), postazione 101, con il piatto "Arancino con sorpresa"; Carmelo Oliveri (A18 Sottozero), postazione 104, con il piatto “SpaGhiotto” (rivisitazione del tradizionale “Pesce Spada alla messinese); Tindaro Ricciardo (Borgo  Murauto), postazione 105, con il piatto “Vitella siciliana al pascolo”; Salvatore Armeli (Bontà Nostra), postazione 95, con il piatto "La nostra vitellina in primavera”; Pietro Arena (NonSolo Cibus), postazione 99, con il piatto “Affinità Elettive” (Scrigno di pasta lievitata con porchetta dei Nebrodi e riduzione di vino Farò DOC); Giuseppe Arena (Bar gelateria Export), postazione 98, "Ora vediamo ice" (brioche con “tuppo” realizzata con farina di grano duro siciliano macinato a pietra varietà Russello, farcita con gelato officinale di radicchio bejo (Botticelli) di cassibile (Siracusa) fragole di Vittoria e scaglie di sale delle saline di trapani);  Lucio Bernardi (Filippino di Lipari), postazione 107, con il piatto “Crema di fave  calamari freschi  e cremino di primo sale di vulcano; Giusi Santonocito (Kitsch bistrot Mercato di rarità di Catania), postazione 106, con il piatto “Apriti sesamo” (Panino gastronomico al cioccolato farcito con tuma alici pomodoro confit e zeste do limone).

Ma gli impegni dell’APCM non finiscono qui! Il primo di Aprile si torna alle Ciminiere di Catania per offrire momenti di piacevole ristoro ai convenuti, mentre il 2 Aprile la compagine dei cuochi messinesi si unirà alle delegazioni provenienti da tutta Italia che si ritroveranno nell’esclusiva location di Radice Pura a Giarre, per il tradizionale Galà di beneficenza, quest’anno in formato “extra large”, data la mole di ospiti prevista ed attesa.

Ultimo appuntamento con APCM, sarà il 3 Aprile con l’aperitivo preparato da Riccardo Rizzo della Tela Rana di Monforte San Giorgio, in occasione dell’Assemblea Nazionale della FIC.

<<Sono molto lieta – ha dichiarato Rosaria Fiorentino, presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina – che i nostri soci abbiano accolto con entusiasmo l’invito a partecipare agli eventi che faranno da corollario ai congressi FIC e URCS, ne è prova la corposa delegazione che prenderà parte a Cibo Nostrum, evento che siamo ben felici di sostenere. Mi auguro che nel tempo la nostra squadra possa arricchirsi di nuovi e volenterosi membri, poiché solo unendo gli sforzi si possono ottenere grandi risultati, come dimostrano i risultati ottenuti nelle scorse edizioni, e che siamo sicuri si ripeteranno quest’anno, dall’evento organizzato, appunto, unendo le forze di Federazione Italiana Cuochi, DSE – Dipartimento Solidarietà Emergenze della FIC, Charming Italian Chef e Conpait>>.

Associazione provinciale Cuochi Messina

L’Associazione Provinciale Cuochi Messina riunisce oltre centocinquanta iscritti fra Cuochi Professionisti, Chef Patron, Ristoratori, Docenti e Allievi degli Istituti Alberghieri e delle scuole private professionali, soci sostenitori o appassionati gourmands.

Rappresenta in provincia la Federazione Italiana Cuochi ed è una delle nove associazioni che compongono l’Unione Regionale Cuochi Siciliani.

É presente sul territorio da oltre dieci anni, con l’obiettivo di promuovere, diffondere ed approfondire l’arte culinaria, le tecniche di cucina e la cultura gastronomica, nonché di tutelarne il suo patrimonio storico.

L’APCM ha come mission approfondire le conoscenze tecniche di cucina, predisponendo, direttamente o indirettamente, ricerche, studi, pubblicazioni, dibattiti e convegni su temi di generale interesse del settore culinario, dell’alimentazione, della nutrizione e della ristorazione in qualsiasi ambito e grado (privato, collettivo, turistico etc), coinvolgendo a tal fine l’attenzione degli organi di formazione, informazione e cultura.

Promuovere, autonomamente e in collaborazione con altri enti, tutte le iniziative che contribuiscano alla conoscenza e alla diffusione della cultura gastronomica italiana, regionale e locale, nonché alla tutela del suo patrimonio storico. Progettare organizzare e gestire attività di formazione, di aggiornamento e riqualificazione professionale degli operatori del settore, in forma singola o aggregata, anche attraverso una collaborazione sinergica con gli Istituti Alberghieri e le Scuole di Cucina.  Formazione intesa anche come momento di confronto, collaborazione e riflessione sul tema food.

Official Press Officer

Flavia Buscema
buscema.flavia@tiscali.it
Mob. 3287206753

One Comment on “L’ASSOCIAZIONE PROVINCIALE CUOCHI MESSINA PRONTA AL TOUR DE FORCE CATANESE: DAL CONGRESSO FIC A QUELLO URCS PASSANDO DA CIBO NOSTRUM, TUTTI GLI IMPEGNI DELLA SQUADRA MESSINESE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *