Once upon a time in Calabria

adminNews FondazioneLeave a Comment

Quando si parla di grosse aziende si pensa subito al Nord Italia o al resto d’Europa, ma fortunatamente non è sempre così.

Esistono, infatti, nel Sud più profondo, piccole e fiorenti realtà che resistono alla crisi e si affermano quali eccellenze sia sul territorio nazionale, sia su quello internazionale: è il caso della Callipo, che produce principalmente tonno sott’olio, e della Monardo, che produce, invece, elaborati da forno e cioccolatini.

Entrambe le aziende sono situate nella provincia di Vibo Valentia, in territorio calabro, ed entrambe offrono grosse opportunità di lavoro per la gente del luogo, in barba all’aumentare del tasso di disoccupazione al Sud.

Basta pensare che la Callipo conta oltre 200 dipendenti, mentre la Monardo si attesta attorno ai 59 e al giorno d’oggi, questi non sono proprio numeri da poco.

Grazie ad una visita aziendale organizzata dall’ITS Albatros, abbiamo avuto modo di analizzare, nonostante si tratti di 2 aziende diversissime fra loro, i loro punti di forza e soprattutto, di capire perché i consumatori dovrebbero scegliere i loro prodotti.

In entrambe le aziende la pulizia è impeccabile, alla Callipo, ancor più che alla Monardo, poiché abbiamo riscontrato che visitatori e dipendenti devono attenersi a regole rigidissime dal punto di vista igienico, alcune apparentemente assurde (non si può entrare in fabbrica masticando chewing gum, ad esempio), ma studiate tutte per tutelare i consumatori finali da qualsivoglia episodio accidentale.

In entrambe le aziende, c’è un impiego dei macchinari razionale e mai esagerato, poiché i prodotti vengono realizzati quasi interamente attraverso il lavoro dell’uomo, ecco perché si tratta di realtà che ancora offrono sbocchi occupazionali.

Sia la Callipo, sia la Monardo, fra l’altro, producono tutto solo ed esclusivamente in Italia, questo comporta sicuramente dei costi maggiori, ma dal punto di vista igienico, garantisce maggior sicurezza e tracciabilità.

La Callipo, poi, al contrario di molte altre aziende che producono tonno sott’olio, offre una vasta gamma di prodotti, come i filetti di tonno con la ‘nduja calabrese o con la cipolla di tropea, i trancetti di tonno al tartufo o con il peperoncino, i peperoni ripieni al tonno e per fino le conserve (molto particolare è sicuramente quella alle cipolle rosse di tropea).

La Monardo, dal canto suo, offre dei prodotti di buona qualità a prezzi davvero convenienti e anche da loro si ha l’imbarazzo della scelta: torroncini di tutti i tipi, cioccolatini e praline dai variegati ripieni (cocco, frutti rossi, pistacchio, rum ecc) e deliziosi gianduiotti.

Ottima anche la varietà anche di biscotti: si passa dal tipico biscotto calabrese, fino ai più classici biscottini da thè.

Tirando le somme, se in futuro doveste ritrovarvi al supermercato e foste indecisi fra i loro prodotti e quelli di altre aziende, potete tranquillamente abbandonare ogni dubbio e scegliere la qualità “calabra”, decisamente sopra la media in ciascuno dei segmenti di appartenenza. Se poi doveste chiedermi in quale delle due realtà ho preferito immergermi… Non c’è gara: alla Monardo, sembra quasi di stare nella fabbrica di Willy Wonka e del resto con cuffiette e camici noi stessi potevamo passare per moderni Umpa-lumpa!

Marika Crupi

(ITS Albatros Avviso 14)

Supervisore: Flavia Buscema.

Image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *