Alcuni ingredienti presenti nei cibi possono risultare dannosi per la nostra salute.
Sono quelli i cui nomi, molto spesso, ci sono sconosciuti.

Quando leggiamo, ad esempio, conservante E250, usato soprattutto negli insaccati, altro non è che il “nitrito di sodio” di cui è stata comprovata una tossicità che causa tumori a cervello, pancreas e colon.Altro esempio è il colorante carminio, ottenuto dalle carcasse frantumate di scarafaggi rossi della cocciniglia, il cui consumo potrebbe generare perplessità.


La conoscenza della composizione dei cibi che introduciamo nel nostro organismo comporterebbe una scelta più consapevole nei nostri acquisti.
Il consiglio è, qualora ci trovassimo di fronte a un ingrediente di dubbia provenienza, di non acquistare quel prodotto.
Ce ne sarà certamente uno simile nello scaffale accanto che conterrà ingredienti più riconoscibili.

Recommended Posts